martedì 8 febbraio 2011

LIBRI - Decrescita felice in Italia

La decrescita non è solo una questione di numeri. Per lo scrittore Maurizio Pallante e il presidente di Valcucine Gabriele Centazzo è anche una storia da raccontare. I due s’incontreranno il 10 febbraio alle ore 19 a Milano presso l’Eco Bookshop di Valcucine in Corso Garibaldi 99, per discutere della possibilità della decrescita felice in Italia e dell'ultimo romanzo di Pallante dal titolo  I trent'anni che sconvolsero il mondo.
L’iniziativa rientra nel ciclo d’incontri “Visioni Sensibili”, che l’ecolibreria di Zona Brera porta avanti da settembre 2010 con l’intento di dare voce ad alcune delle realtà più affermate in Italia nel campo della pratica e della teoria della sostenibilità. Stavolta tocca a Maurizio Pallante, fondatore del Movimento per la Decrescita Felice e uno dei massimi esperti di politica energetica e tematiche ambientali in Italia.
Alla metà degli anni Cinquanta, con il suo carico di speranza nell'Italia che cambia, una famiglia meridionale sbarca a Torino, Stazione di Porta Nuova, alla ricerca di una vita migliore. I trent'anni che sconvolsero il mondo, edito da Pendragon nel 2010, è il primo romanzo di Pallante. Col senno di poi, l’autore mostra come i cambiamenti avvenuti negli anni del boom economico abbiano stravolto il modo di stare al mondo degli esseri umani.