mercoledì 25 settembre 2013

Sostenibile bellezza dell'essere

"Materie prime pregiate. Un sapere benefico. Fiducia nelle forze interiori. La bellezza è ritmo ed equilibrio". Così recita la targa posta all'ingresso del Flagship Store Dr. Hauschka inaugurato a settembre a Milano: un'oasi di benessere e salute per chi concepisce la bellezza come piena espressione della vitalità interiore; il che significa prendersi cura della propria natura, indissolubilmente legata a uno stato di armonia con l'ambiente. Principi testimoniati dalle etichette dei prodotti, un elenco di ingredienti che sono come passeggiate nella natura: piante, fiori, frutti di coltivazione biodinamica provenienti dal rigoglioso giardino della casa madre, in Germania, e da coltivazioni biologiche controllate ed equo solidali in altre parti del mondo. Per non parlare dei profumi che tali ingredienti sprigionano: veri e propri tuffi in giardini, orti, boschi e campi. Sensazioni che si possono provare entrando nel nuovo centro, dove le confezioni sono esposte accanto alle materie prime: fiori, frutti, erbe aromatiche, piante officinali.. selezionati e sapientemente associati per sostenere l'organismo pelle ad attivare le proprie forze intrinseche, trattandolo in modo olistico, perché la pelle - nostro involucro - è soglia e filtro tra il fuori e il dentro. Un trattamento Hauschka infatti non si limita alla parte in cura, ma è un rituale che comprende l'intera persona; chi non lo sa potrebbe sorprendersi nello scoprire che il trattamento al viso parte da un benefico pediluvio. Ma torniamo a Milano: ora in via Abbadesse 20 si può trovare l'intera gamma dei prodotti, affiancati da un'attenta consulenza, dalla zona make up e dalla sala trattamenti. E con un calendario di eventi che promette di essere ricco: beauty day a tema, giornate promozionali, mini-workshop formativi e informativi e molto altro ancora. In uno spazio poliedrico che sprigiona tutta la poesia della filosofia Wala, la casa di rimedi omeopatici da cui nasce la cosmesi Hauschka in accordo con i ritmi della natura. Spazio che è frutto di un attento restauro di un'ala dell'antico monastero quattrocentesco che lo ospita e che ne ha riportato in luce il valore architettonico e storico, a partire dalla conservazione dei soffitti in legno d'abete, del pavimento in cotto, di archi e architravi, di porte in mattoni antichi a vista. Con una pari attenzione per gli arredi in materiali e finiture rispettosi dell'ambiente. I principi di sostenibilità sono del resto alle radici dell'azienda: dalla scelta delle materie prime al  rispetto per il lavoro (con partnership di sostegno sociale), dal risparmio delle risorse (il più ampio uso possibile di energia pulita certificata al 100%, oltre  al recupero termico e di energia geotermica) agli imballaggi (facili da riciclare e con il compostaggio degli sfridi di produzione).
Livia Negri