giovedì 9 febbraio 2012

Compensate le emissioni dell’edizione Winter di Change up! Scelgo io®

Le emissioni dell’evento Change up! Scelgo io® Winter (18-20 novembre 2011), seconda edizione del salone dedicato agli acquisti responsabili organizzato da Change up!, sono state valutate e compensate grazie alla partnership con Obiettivo Meno® (www.obiettivomeno.it), servizio di consulenza ambientale integrata della società E-Cube (www.e3cube.it).

Per la valutazione della carbon footprint in termini di CO2equivalente emessa in atmosfera sono stati presi in considerazione i consumi energetici associati al trasporto dei partecipanti, all’allestimento e al mantenimento della struttura; parametri scelti perché facilmente ottenibili attraverso questionari e direttamente imputabili all’organizzazione. Sono stati presi in considerazione i mezzi di trasporto urbani ed extra-urbani utilizzati da visitatori, espositori e allestitori per raggiungere il Superstudio Più di Milano, sede dell’evento, oltre ai consumi di elettricità per l’illuminazione, l’utilizzo degli apparecchi elettrici e il riscaldamento degli ambienti. Dai dati è emerso che è stato predominante l’utilizzo del treno come mezzo di trasporto a lunga distanza, seguito dall’automobile, alla quale sono imputabili le maggiori emissioni, e poi dagli altri mezzi: autobus, metropolitana e aereo. Il tram, che risulta essere il mezzo più ecologico dopo la bicicletta, è stato utilizzato relativamente poco, tant’è che si è preferito muoversi a piedi o in bici. Ne è risultato che il 59% delle emissioni di CO2eq sono dovute all’utilizzo dell’energia elettrica per i vari usi che se ne è fatto durante lo svolgimento dell’evento, mentre il 41% sono dovute al trasporto dei partecipanti all’evento stesso. Quest’ultimo termine è stato scomposto tra trasporto extraurbano, per i partecipanti che provenivano da fuori Milano, e trasporto urbano, considerando anche i partecipanti che abitano in città. Al trasporto extraurbano sono associate il 31% delle emissioni totali, mentre a quello urbano il restante 10%
Le emissioni dell’evento sono state compensate con l’acquisto di “crediti di carbonio” certificati e registrati VCS, generati da un impianto di produzione di energia da fonti rinnovabili, mini-idroelettrico, in Turchia.

www.changeup.it/Hpm01.asp?CgiAction=Display&IdCanale=108&IdNotizia=342